Discover

Palinuro

Palinuro il mare di palinuro Palinuro è uno di quei posti che da sempre hanno affascinato i viaggiatori di ogni epoca. Il promontorio roccioso proteso nel mare con la sua bellezza, ma anche con le sue insidie per gli antichi marinai, ha ispirato al poeta Virgilio il passo dell'Eneide in cui narra la morte del nocchiero di Enea, Palinuro, dal quale la città del Cilento prende il nome. E' una tra le più rinomate e apprezzate località balneari, piena di storia, all’interno del Parco Nazionale del Cilento, patrimonio dell'UNESCO, a poca distanza dai siti archeologici di Paestum e Velia, e dalla Certosa di Padula Le Grotte palinuro grotta azzurra Palinuro si estende con il suo caratteristico promontorio, su uno dei tratti di costa più belli del Mediterraneo. La zona è ricca di trentadue grotte, paradiso dei sub, alcune comodamente visitabili con la barca, che incantano i visitatori con giochi di luce naturale. Certosa di Padula certosa di padula A pochi minuti di distanza, si potrà visitare la Certosa di San Lorenzo, Riconosciuta nel 1998 patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, anche conosciuta come Certosa di Padula, che è di certo uno dei posti più belli della provincia di Salerno Scavi di Velia Gli scavi di Velia ad Ascea Marina, sono situati tra Agropoli e Palinuro . L’antica città di Elea fondata intorno al 540 a.C. da un gruppo di greci. Il percorso archeologico comincia dalla città bassa, dove gran parte degli edifici risalgono all’età ellenistica e romana. Si possono visitare le Terme Adriane del II sec. d.C., dove sono visibili vari ambienti decorati da splendidi mosaici e un teatro costruito in età romana sui resti di un antico tempio greco. Paestum Paestum è uno dei tanti tesori che rendono l'Italia uno straordinario museo a cielo aperto! A pochi km di distanza dall'hotel il gabbiano, potrai visitare l'area archeologica di Paestum, riconosciuta dall'UNESCO come patrimonio dell'umanità. Le grotte Le grotte di Pertosa-Auletta sono un complesso di cavità carsiche di rilevanza turistica, situate nel comune di Pertosa. Il complesso carsico si sviluppa nel sottosuolo dei vicini comuni di Auletta e Polla, a 263 m s.l.m., lungo la riva sinistra del fiume Tanagro. Distano circa un ora dall'hotel il Gabbiano dell'Angelo di Pertosa